News

03

ottobre 2022

Can Someone Meet Me In Dark Alley?

Can Someone Meet Me In Dark Alley? è al Black Canvas FCC 6° (Mexico Inside The Canvas Competition) 30.09–9.10.2022 e a DocLisboa 20° (New Visions) 6–16.10.2022.

A film by Gaetano Liberti e Luciano Pérez Savoy
2022 / Italy, Mexico / 51’37’’ / DCPI / English / Colour / Sound 5.1

Headline Productions

www.doclisboa.com

www.blackcanvas.com

30

settembre 2022

Kandinsky e le Avanguardie. Punto, linea e superficie

La Fondazione Musei Civici Veneziani propone, al Centro Culturale Candiani di Mestre, un progetto originale di MUVE che attinge l’intero contenuto della ricchissima esposizione dalle proprie collezioni, in particolare dai capolavori delle collezioni della Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro, fatto del tutto eccezionale in Italia, soprattutto se si fa riferimento ai grandi interpreti del ‘900 internazionale. In mostra, con Kandinsky, si ammirano capolavori di Paul Klee, Lyonel Feininger, Enrico Prampolini, Jean Arp, Victor Brauner, Joan Mirò, Antoni Tàpies, Yves Tanguy, Luigi Veronesi, Ben Nicholson, Karel Appel, Roberto Matta, Giuseppe Santomaso, Mario Deluigi, Tancredi, Mark Tobey, Emilio Vedova, Mirko Basaldella, Eduardo Chillida. Bruno De Toffoli, Julia Mangold, Luciano Minguzzi, Richard Nonas.


Mostra a cura di Elisabetta Barisoni
Immagine coordinata e catalogo a cura di Headline

www.visitmuve.it

21

giugno 2022

Can Someone Meet Me In Dark Alley?

Il nuovo film Can Someone Meet Me In Dark Alley? di Gaetano Liberti e Luciano Pérez Savoy prodotto da Headline Productions sarà presentato a FIDMarseille 33° (5–11 Luglio 2022) parte della selezione ufficiale in International Competition.


2022 / Italy, Mexico / 51’37” / DCP / English / Colour / Sound 5.1
A film by Gaetano Liberti & Luciano Pérez Savoy
Produced by: Headline Productions
FIDMarseille 33°, World Premiere / International Competition

www.filmarseille.org

21

aprile 2022

Huong Dodinh. Ascension

Nell’ambito di MUVE Contemporaneo 2022, il Museo Correr ospita nella Sala delle Quattro Porte la prima esposizione in Italia di Huong Dodinh, Ascension. Nel suo lavoro, Dodinh interroga i concetti di luce e linea. La composizione della linea è centrale per la costruzione della sua arte. Il rilievo, spesso presente nelle sue opere, le permette di dare una direzione alla luce. Attraverso una tecnica unica e personale – la stratificazione di più strati di pittura e di forme geometriche – dona alle tele una profondità e una particolare densità che rivelano la luminosità evanescente delle sue opere.


Dal 23 aprile al 6 novembre 2022 Venezia, Museo Correr, Sala delle Quattro Porte.
Mostra organizzata da CMS Collection
Con la collaborazione di Fondazione Musei Civici di Venezia
A cura di Hervé Mikaeloff e Amin Jaffer
Direzione scientifica Gabriella Belli

www.visitmuve.it

20

aprile 2022

Afro 1950–1970

Afro 1950–1970. Dall’Italia all’America e ritorno / From Italy to America and Back. Nell’ambito di MUVE Contemporaneo 2022, una mostra dedicata a uno dei grandi protagonisti della pittura italiana del secondo Novecento. L’America fu per Afro Basaldella un grande campo di prova e di incontro con la compagine della scuola di New York, Pollock, De Kooning, Gorky. Con quarantacinque capolavori, in arrivo da collezioni e musei internazionali, si rende omaggio a un autore ben rappresentato anche nelle collezioni di Ca’ Pesaro, esplorando la relazione che negli anni Cinquanta si è instaurata tra l’arte italiana e quella statunitense dell’espressionismo astratto e dell’action painting.


A cura di Elisabetta Barisoni e Edith Devaney
21 aprile – 23 ottobre 2022
Venezia, Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna

www.visitmuve.it

09

aprile 2022

L’Artista ritrovato

Gaspare Antonio Baroni Cavalcabò e il barocco in Vallagarina. Fondazione Museo Civico di Rovereto, dal 9 aprile al 2 ottobre 2022.
Gaspare Antonio Baroni Cavalcabò (1682-1759) fu un noto e prolifico pittore barocco, autore di molte tele e affreschi diffusi nel basso Trentino. La mostra, la prima mai dedicata al pittore, propone una selezione di opere normalmente non visibili e di recente attribuzione o riscoperta, con il proposito di arricchire la conoscenza del patrimonio artistico locale. Lo studio del pittore si interseca con una riflessione sulla fioritura economica, sociale e culturale della Vallagarina nella prima metà del Settecento.


Il progetto di allestimento è a firma di Headline.
La mostra è a cura di Dario De Cristofaro e Alice Salavolti.

www.fondazionemcr.it

18

febbraio 2022

Archèus. Labirinto Mozart

Forte Marghera (Venezia Mestre), 18 febbraio – 5 giugno 2022.
La Biennale di Venezia presenta un progetto speciale dell’Archivio Storico delle Arti Contemporanee: Archèus. Labirinto Mozart, una installazione multidisciplinare di Damiano Michieletto con Oφcina. Ispirandosi al Flauto magico di Mozart, Archèus vuole essere anche metafora di quella attività di ricerca che si svolge attraverso i documenti degli archivi.


L’identità grafica si è ispirata al percorso di installazione: un viaggio, un transito dalle tenebre alla luce. Nel labirinto di Archèus, il filo di Arianna sono le musiche mozartiane.

www.labiennale.org

X